Cosa vedere a Pantelleria

Pantelleria è la più grande tra le isole minori della Sicilia, situata nel cuore del Mediterraneo e al centro del Canale di Sicilia, è un’isola di origine vulcanica decisamente particolare.
La posizione geografica e la ricchezza del territorio hanno giocato un ruolo fondamentale nella sua storia: l’hanno resa un immenso patrimonio di biodiversità, ma anche luogo di accoglienza dei popoli del Mediterraneo.

  • Arco dell’Elefante

    L’Arco dell’Elefante è uno dei simboli di Pantelleria ed è infatti una delle attrazioni naturalistiche più fotografate.
    Situato lungo la costa orientale dell’isola, si tratta di una particolare formazione rocciosa di pietra lavica che dalle scogliere scende fino al mare creando un arco che ricorda, appunto, la proboscide di un elefante.
    Raggiungibile seguendo le indicazioni per Cala Levante e Cala Tramontana, la discesa al mare è piuttosto semplice (è una delle spieggie più frequentate da famiglie con bambini e anziani).
    E’ comunque possibile ammirare queata meraviglia della natura anche dalla strada perimetrale.

  • Laghetto delle Ondine

    Il Laghetto delle Ondine è un laghetto naturale di acqua salata incastonato tra le rocce, alimentato dalle onde del mare che durante le mareggiate sale infrangendosi sulle scogliere.
    Situato in località Punta Spadillo, zona est dell’isola, è una località molto frequentata soprattutto in presenza di mare agitato o nelle giornate di mal tempo.

  • Balata dei Turchi

    Assolutamente da non perdere è la Balata dei Turchi, un tempo scalo naturale dei pirati turchi.
    Una suggestiva colata lavica che degrada sul mare incorniciata da maestose scogliere che raggiungono un’altezza di 300 metri.
    Si trova sul versante meridionale dell’isola e anche se raggiungerla non è semplicissimo (bisogna percorrere un tratto di strada sterrato e dissestato e poi procedere per un breve tratto a piedi) vale la pena andare a visitarla… la fatica sarà ripagata dall’eccezionale bellezza del luogo, dalle sue acque cristalline colme di fauna e flora marina.

  • E molto altro…

Arco dell’Elefante

L’Arco dell’Elefante è uno dei simboli di Pantelleria ed è infatti una delle attrazioni naturalistiche più fotografate.
Situato lungo la costa orientale dell’isola, si tratta di una particolare formazione rocciosa di pietra lavica che dalle scogliere scende fino al mare creando un arco che ricorda, appunto, la proboscide di un elefante.
Raggiungibile seguendo le indicazioni per Cala Levante e Cala Tramontana, la discesa al mare è piuttosto semplice (è una delle spieggie più frequentate da famiglie con bambini e anziani).
E’ comunque possibile ammirare queata meraviglia della natura anche dalla strada perimetrale.

Laghetto delle Ondine

Il Laghetto delle Ondine è un laghetto naturale di acqua salata incastonato tra le rocce, alimentato dalle onde del mare che durante le mareggiate sale infrangendosi sulle scogliere.
Situato in località Punta Spadillo, zona est dell’isola, è una località molto frequentata soprattutto in presenza di mare agitato o nelle giornate di mal tempo.

Balata dei Turchi

Assolutamente da non perdere è la Balata dei Turchi, un tempo scalo naturale dei pirati turchi.
Una suggestiva colata lavica che degrada sul mare incorniciata da maestose scogliere che raggiungono un’altezza di 300 metri.
Si trova sul versante meridionale dell’isola e anche se raggiungerla non è semplicissimo (bisogna percorrere un tratto di strada sterrato e dissestato e poi procedere per un breve tratto a piedi) vale la pena andare a visitarla… la fatica sarà ripagata dall’eccezionale bellezza del luogo, dalle sue acque cristalline colme di fauna e flora marina.

E molto altro…

Rif. Manila Foresti Sancinelli


Copyright © 2022 | Tutte le immagini e i contenuti presenti in questo sito sono coperti da copyright. Cookie policy - Privacy policy
Designed & Developed by
WebMarketingPlanners